Samsung Galaxy Note 7, nuova data di uscita in Europa

G

Dopo il lancio fallito di inizio settembre, dovuto come noto al caso delle batterie esplosive, Samsung prepara la nuova commercializzazione del suo Samsung Galaxy Note 7 con l’obiettivo di minimizzare gli effetti negativi, sia mediatici che finanziari del “battery fiasco”.

In Corea del Sud e negli Stati Uniti le vendite del Samsung Galaxy Note 7 riprenderanno a partire dal 28 di settembre. In Europa, invece, l’attesa rischia di essere decisamente più lunga. Secondo quanto dichiarato da David Lowes, capo marketing di Samsung Europa, la casa coreana sta massimizzando gli sforzi per rendere disponibile il phablet nel vecchio continente entro il mese di novembre ed, in ogni caso, in tempo per il periodo di shopping natalizio.

In sostanza, il Galaxy Note 7 rischia di arrivare in Europa con almeno un mese di ritardo rispetto ai mercati della Corea del Sud e degli Stati Uniti. Ricordiamo, inoltre, che lo smartphone continua ad essere commercializzato in Cina dove il caso delle batterie esplosive è limitato a poche unità visto che per quasi tutti i Note 7 destinati al mercato cinese Samsung ha utilizzato un fornitore differente.

Per il momento, in ogni caso, la casa coreana non ha ancora rilasciato informazioni ufficiali in merito alle tempistiche di ritorno sul mercato, in Europa, del Galaxy Note 7. Il rischio di un ritardo netto rispetto agli USA ed alla Corea del Sud è concreto ma la speranza che Samsung possa accelerare i tempi per non perdere troppo terreno rispetto ai principali rivali, in particolare ad iPhone 7 Plus, resta viva. Maggiori dettagli in merito alla nuova data di uscita in Europa del Galaxy Note 7 dovrebbero emergere già nel corso delle prossime settimane.

^ Top