Surface Pro 4: la recensione

G

Surface Pro 4, plasmato su Windows 10

Surface Pro 4 è il nuovo ibrido con cui Microsoft punta al rilancio della sua immagine. Plasmato ad immagine e somiglianza di Windows 10, il nuovo Surface Pro 4 offre tutti i vantaggi del nuovo sistema operativo in aggiunta ad una piattaforma hardware di altissimo profilo. Sarà disponibile a partire dal mese di ottobre e nelle specifiche dimostra una forte evoluzione rispetto al precedente Surface Pro 3. Molte novità sono integrate nella tecnologia del pennino in dotazione, ora pensato per offrire un'alta sensibilità al tocco e pertanto una maggior utilità in molte situazioni. Sulla Type Cover è inoltre stato previsto un lettore di impronte digitali in favore della sicurezza dell'utilizzatore.

Surface Pro 4 ha il compito di mostrare al mondo tutti i vantaggi ed i benefici di Windows 10 sia in ambito casalingo che in quello professionale. Il progetto di Surface Pro 4 è stato plasmato su Windows 10 (ombelico della strategia del gruppo) e dunque incarna la perfetta sintesi di tutte le più importanti novità tecnologiche che Microsoft ha voluto offrire alla propria clientela all’interno del suo nuovo ecosistema software. Grazie alla sua natura ibrida ed alla piattaforma hardware di primissimo livello, infatti, Surface Pro 4 si presenta come un prodotto perfetto per essere utilizzato sia come piattaforma d’intrattenimento che come agile strumento per la produttività. Inoltre, grazie alla leggerezza ed alle dimensioni compatte può essere tranquillamente portato in una borsa per essere utilizzato ovunque in ogni momento della giornata.

Versioni:

  • Surface Pro 4 128 GB/Intel Core m3 – 4 GB di RAM
  • Surface Pro 4 128 GB/Intel Core i5 – 4 GB di RAM
  • Surface Pro 4 256 GB/Intel Core i5 – 8 GB di RAM
  • Surface Pro 4 256 GB/Intel Core i7 – 8 GB di RAM
  • Surface Pro 4 256 GB/Intel Core i7 – 16 GB di RAM
  • Surface Pro 4 512 GB/Intel Core i7 – 16 GB di RAM

^ Top